Si chiama Siddùra, si pronuncia Sardegna

12/04/2022

Siamo in Gallura, nel nord est dell’Isola, terra famosa per il granito, il mare cristallino e il vino: il Vermentino di Gallura, unica DOCG del Vermentino, e il Cannonau, il principe dei vigneti sardi.

Siddùra è una realtà enologica in continua crescita, immersa in una valle circondata dai boschi, con terreni scoscesi e difficili da coltivare che influenzano il carattere intenso dei vini.

L’Azienda nasce dalla fusione tra l’esperienza imprenditoriale e la passione: fondata e di proprietà 2008 della famiglia Gottesdiener e amministrata da Massimo Ruggero, rappresenta la realizzazione di un sogno che presto è diventato realtà con la proposta di una linea  di 9  vini di altissima qualità: tre Vermentino di Gallura DOCG, (il giovane e profumato Spèra, l’elegante e raffinato Maìa e il rivoluzionario e longevo Bèru), tre Cannonau DOC (il Fòla riserva, il classico Èrema e il sorprendente rosé Nudo), un Carignano e un Moscato in versione passito.

Nudo, nuova espressione di un vitigno autoctono che rimane il comune denominatore, è un rosè ottenuto dai migliori grappoli di Cannonau, che solo dopo un attento controllo e una cernita in campo vengono destinati a questo tipo di vinificazione. Le uve provengono da un campo esposto ad est, soleggiato, dove il perfetto adattamento della vite al terroir e le condizioni microclimatiche ideali danno vita ad un bouquet unico e intrigante. Il colore rosa pallido non induce a pensare ai tannini tipici del Cannonau che invece, sorprendentemente, si sprigionano in bocca. Fresco e piacevole, con un’acidità che esalta la facile bevuta. Al naso si scopre un mondo diverso: un fruttato elegante con sentori di fragola, frutti di bosco, profumi delicati che coinvolgono e fanno presagire il gusto, volutamente poco persistente con la giusta acidità, leggera sapidità e una sensazione appagante di freschezza che porta a rinnovarne la memoria con il sorseggio.

Il recente ampliamento della barricaia e l’inserimento di tini troncoconici, per personalizzare ancora di più il carattere di alcuni vini, rappresentano l’estensione della filosofia che dal primo giorno governa il lavoro in cantina: produzione di qualità e identitaria capace di rappresentare la Sardegna del vino nel mondo identificandola come regione di produzioni eccellenti.

A proposito di eccellenza, nel 2021, Siddùra è stata eletta cantina migliore dell’anno dalla prestigiosa guida del Vinitaly.

www.facebook.com/siddura/ – ww.twitter.com/siddurasrl – www.instagram.com/siddura

 

 Siddura Degustazione

Cerca la città del vino
Generic filters

Ultime Notizie

adv