Cordoglio delle Città del Vino per la scomparsa di Francesca Colombini Cinelli

30/12/2022

Montalcino e il mondo del vino italiano perdono una delle sue protagoniste: è deceduta, all’età di 92 anni, nella sua casa di Montalcino Francesca Colombini Cinelli, una tra le prime produttrici donne del Brunello e figura di spicco di tutta l’imprenditoria enologica italiana, pioniera del vino al femminile, come la definisce la figlia, Donatella Cinelli Colombini, che ha dato l’annuncio della morte della madre con un lungo ricordo sul suo blog. A Donatella Cinelli Colombini e al fratello Stefano le condoglianze del presidente nazionale dell’Associazione Città del Vino, Angelo Radica, e di tutto il Consiglio Nazionale e del direttore Paolo Corbini.

Francesca Colombini, dopo il matrimonio con Fausto Cinelli nell’autunno del 1952, iniziò a lavorare alla Fattoria dei Barbi di proprietà dei Colombini fin dal 1352, e dove si produce Brunello fin dalla fine dell’800. Dopo la morte del marito nel 1976, la signora Francesca ha continuato a gestire per oltre 20 anni l’azienda. Il passaggio generazionale poi vide i figli Stefano Cinelli Colombini guidare la Fattoria dei Barbi e Donatella Cinelli Colombini alla testa di Casato Prime Donne a Montalcino e della Fattoria del Colle a Trequanda.

"Sono profondamente addolorato per questa triste notizia – afferma il presidente di Città del Vino Angelo Radica – e sono vicino alla famiglia tutta e in particolare alla figlia Donatella alla quale mi lega una personale e bellissima amicizia, nonché stima profonda per quanto ha fatto e sta facendo per la crescita dell’enoturismo, che proprio con la madre tanto tempo fa iniziò con le prime sue iniziative legate all’accoglienza turistica. A Donatella e al fratello Stefano e a tutta la famiglia giunga il mio affettuoso saluto e abbraccio che estendo a nome di tutti i sindaci delle Città del Vino".

Cerca la città del vino
Generic filters

Ultime Notizie

adv