Un buon vino nasce prima di tutto in campagna

27/09/2021

Immersa nel verde della Valle d’Itria, tra uliveti e vigneti dove i trulli e i muretti a secco creano uno scenario riconosciuto in tutto il mondo, nasce l’UPAL, unica cooperativa vinicola del territorio che lavora prodotti della zona dando vita a pregiati vini, spumanti e oli extravergini di oliva. Quando, il 27 Agosto del 1956, 22 produttori vinicoli si riunirono per mettere le basi della Cantina Sociale, non pensavano certamente di dare vita ad un dinamico organismo che avrebbe inciso così profondamente nell’economia di Cisternino e che oggi conta più di 1000 associati.

Nell’Azienda vengono conferite la maggior parte delle uve locali, per lo più vitigni Verdeca e Bianco d’Alessano, base per la DOP Locorotondo e Martina Franca, e le più utilizzate nella IGP Valle D’Itria. È stato proprio il Locorotondo Verdeca DOP e il Locorotondo Superiore DOP della linea Almaditria, creata esclusivamente per il canale Ho.Re.Ca., a ricevere il prestigioso riconoscimento della Medaglia d’oro all’edizione 2021 dell’International Wine City Challenge.

Medaglia d’Argento, al Forum Spumanti dello stesso Concorso delle Città del Vino, anche per il “neonato” Spumante Metodo Classico Dosaggio Zero Almaditria, sempre da Verdeca e Bianco d’Alessano: 36 mesi di affinamento sui lieviti, una personalità unica nel suo genere, secco, pulito con buona struttura acida e sensazione di freschezza e sapidità.

Altri riconoscimenti nel corso di quest’anno sono stati il 2° posto del Pascarosa Rosato Salento IGP al Concorso Nazionale del Miglior Rosato del Mediterraneo e il 2° posto del Vallevigna Spumante Dolce IGP Valle d’Itria Millesimato 2019 (Minutolo in purezza) a Dolce Puglia, concorso regionale organizzato da AIS Puglia.

Negli ultimi anni UPAL ha intrapreso un’azione di riscoperta e valorizzazione di vitigni autoctoni, quali Maresco, Minutolo, Marchione e altri minori. Qui infatti il suolo, caratterizzato da terre rosse ricche di potassio e relativamente povere di sostanza organica, crea il terreno perfetto per la coltivazione di varietà per vini bianchi di pregio.

Ma vanta anche la lavorazione di vitigni a bacca rossa, come il Primitivo, tra gli autoctoni più antichi e simbolo della Puglia vinicola, e il riscoperto Sussumaniello. In cantina si organizzano degustazioni a calice accompagnati da prodotti tipici della zona, oltre alla vendita diretta dei vini e dell’Olio Extravergine d’Oliva, ricavato dalle olive delle varietà tradizionali come Ogliarola salentina, Leccino, Coratina e Cerasola, conferite dai soci.

Cerca la città del vino
Generic filters

Ultime Notizie

adv