Green Food Week

14/02/2023

Frutta a scuola per la Green Food Week nel comune di Gaiole in Chianti. Prosegue l’impegno dell’Amministrazione Comunale per garantire agli alunni che frequentano il nido, la scuola dell’infanzia, la scuola primaria e la secondaria, un’alimentazione più sana e controllata e un menù della mensa scolastica all’insegna del gusto, a chilometro zero, nonché più sostenibile.

La Green Food Week – dal 13 al 17 febbraio – invita le mense italiane a offrire menù sostenibili, con piatti a minore impatto ambientale.

“Il Comune di Gaiole in Chianti – spiega l’assessore alla pubblica Istruzione Emanuele Giunti – da tempo è impegnato su questo fronte perché riteniamo che la refezione scolastica possa giocare un ruolo fondamentale non solo dal punto di vista del benessere  degli alunni ma anche da quello dell’educazione alimentare, abituando i ragazzi al gusto e ai sapori semplici ma sani e cercando di limitare il consumo di merendine e altri prodotti confezionati. Gaiole è stato uno dei primi Comuni virtuosi, in Italia, ad introdurre nel 2017 i prodotti certificati bio nella mensa scolastica e a scegliere prodotti locali a chilometro zero per i pasti proposti ai ragazzi. Come naturale prosecuzione  del percorso avviato, abbiamo aderito dallo scorso anno alla Green Food Week di Foodinsider, che promuove modelli di ristorazione scolastica sani, sostenibili e con piatti della tradizione locale”.

 “In questa nuova edizione della Green Food Week – prosegue l’assessore Emanuele Giunti – per due settimane, nelle due giornate in cui c’è mensa, faremo l’esperimento con gli studenti di quarta e quinta della scuola primaria, di introdurre la frutta a metà mattina con il duplice obiettivo di garantire una pausa più sana e al tempo stesso contrastare lo spreco alimentare a mensa, evitando che i ragazzi arrivino all’ora di pranzo già sazi e rifiutino il cibo. Vogliamo invitare le famiglie ad essere parte attiva per la riuscita di questo esperimento. Mangiare frutta a metà mattina è un’abitudine che fa bene alla salute”.

 Il Comune si è impegnato anche a monitorare gli scarti per misurare se e come cambia il consumo del pasto a mensa introducendo la frutta a metà mattina.

“Inoltre – prosegue Emanuele Giunti – il 16 febbraio, giornata clou del Green Food Week che corrisponde con l’evento M’illumino di meno, del programma Caterpillar di Rai Radio2, per i bambini del nido e della scuola dell’infanzia di Gaiole in Chianti adotteremo lo speciale menù suggerito dalla Green Food Week che prevede un primo a base di verdure di stagione con aggiunta di cereali, un secondo a base di legumi, un contorno di verdura e un dolce a base di miglio, un cereale che fa bene alla salute e si adatta ai cambiamenti climatici.”

A coordinare la Green Food Week è l’associazione Foodinsider, capofila della campagna. “Si tratta di una settimana simbolica per unire i bambini e gli studenti universitari in un pasto collettivo che contribuisce a un risparmio notevole dei gas serra emessi nell’atmosfera” commenta Claudia Paltrinieri, presidente di Foodinsider. “A contorno dell’iniziativa abbiamo messo a disposizione un ricettario preparato dal programma Menoperpiù, un kit per spiegare a genitori e insegnanti cos’è ‘il cibo amico del pianeta’, gli alimenti che fanno bene alla salute dei bambini e sono ‘medicina’ per la Terra. Inoltre, abbiamo aggiunto un kit didattico, preparato dalla scrittrice esperta di educazione alimentare Federica Buglioni, per dare l’opportunità agli insegnanti di proporre attività ludiche in classe e preparare i bambini al consumo di piatti a base di legumi e vegetali’.

 

 
Cerca la città del vino
Generic filters

Ultime Notizie

adv